Commissione della carità

 

 

interparrocchiale

 


La commissione interparrocchiale è nata appena un anno fa dopo diversi tentativi di qualche anno, dall’esigenza anzi dalla necessità di agire ‘in rete’ nell’ambito della solidarietà espressione della carità delle nostre comunità parrocchiali del comune di san Giovanni Lupatoto. In questa commissione sono presenti i rappresentanti autorevoli, perché coinvolti direttamente, delle diverse strutture caritative di 4 parrocchie: San Giovanni Battista, Buon Pastore, Pozzo e Raldon.


Obbiettivi:

  • Trovare alcuni criteri unitari o similari sia nel valutare le situazioni sia nel fare l’intervento caritativo.
  • Scambiarsi e sfruttare la conoscenza, la competenza e anche la fantasia delle diverse persone che operano nelle diverse associazioni o strutture.
  • Evitare i doppioni negli interventi, scoraggiare i ‘furbi’ che passano da un posto all’altro a chiedere aiuto facendone incetta e lasciando altri che ne hanno altrettanto bisogno.
  • Evitare i protagonismi delle varie persone, gruppi o anche parrocchie.
  • Stimolare le nostre comunità parrocchiali e civili alla carità.
  • Trovare una maniera corretta e concreta di vivere la sussidiarietà con gli organismi civili preposti alla solidarietà.


Metodologia

  • Un incontro mensile di tutti i membri della commissione ( finora ci si è riuniti in canonica a san Giovanni Battista ) in cui prima si fa un momento di preghiera ‘biblica’ guidata da don Lanfranco e poi si prendono in esame o situazioni concrete piuttosto pesanti o si discutono criteri di intervento.
  • Momenti comuni di formazione invitando qualche ‘esperto’ esterno o dalla Caritas diocesana, o chiedendo a persone in possesso di qualche specifica professionalità ( psicologica, legislativa, lavorativa, politica, ecc. )
  • Si rendono noti anche corsi di formazione fatti in genere a livello diocesano e chi può cerca di partecipare per poi riferire a beneficio di tutti.
  • Sta aumentando anche il volume della ‘banca dati’ su delle situazioni che a stretto giro di responsabili si può consultare per rendere più facile, adeguato, coordinato e proporzionato l’eventuale intervento caritativo.
  • Ci si aiuta anche a livello concreto passandosi gli orari di presenza attiva degli altri centri ma anche talvolta chiedendo e offrendosi aiuti o in denaro o in alimenti o in vestiti, ecc.
Si è ancora un po’ agli inizi ma una strada fruttuosa sembra aperta soprattutto nell’ambito della carità che probabilmente è il miglior biglietto da visita dei cristiani che vogliono e sono chiamati ad essere testimoni del Dio di Gesù Cristo ‘venuto per servire e non per essere servito’. Qui di seguito mettiamo i rappresentanti dei gruppi presenti in questa commissione con i loro recapiti:


Parr. San Giovanni Battista:

 Don Mauro Bozzola

 

 

 

San Vincenzo:

Irma Fasoli  -  Luca Fanini

 

 

 

Centro di ascolto:

Ruggero Mischi   -  Lino Taietta

 

 

Tovini microcredito antiusura:

 Ruggero Mischi

 

 

Casa della carità:

 Marta Bertoni

 

 

 

Centro Aiuto Vita

 Giovanna Piccoli

 

 

 

Parrocchia Buon Pastore:

Don Giampaolo Marcucci

 

 

 

Centro di Ascolto Caritas:

Tiziana Corso  -  Tiziana Gai

 

Parrocchia di Pozzo:

Don Elio Aloisi 

 

 

Centro di ascolto Caritas:

Marino Emilia  -  Dalla Riva Giancarlo
Prandi Giovanna  -  Canteri Pietro

 

Parrocchia di Raldon:

 Don Fabrizio Mafessanti

 

 

Centro di ascolto Caritas:

Povolo Luciana Venturini Miriam

 

 

 

 

 

Site Login