Rinnovamento nello spirito

Il “Rinnovamento nello Spirito Santo” si sviluppa in Italia agli inizi degli anni ’70 e si configura oggi come movimento ecclesiale. “ Il Rinnovamento nello Spirito Santo” in Italia è espressione della grande corrente spirituale denominata “ Rinnovamento Carismatico Cattolico” esplosa alla chiusura del Concilio Vaticano II, in America. Oggi il Rinnovamento è diffuso in 204 Paesi dei cinque continenti fra 100 milioni di cattolici.
Il Rinnovamento, sin dal suo sorgere, appare come un esaudimento, tra tanti altri, di quell’audace speranza profetica formulata da Giovanni XII in preparazione al Concilio Ecumenico Vaticano II ( 25/11/1961): “Rinnova nella nostra epoca i prodigi come di una nuova Pentecoste” e delle parole pronunciate da Paolo VI, nell’udienza generale del 16 Ottobre 1974: “ Voglia il Signore effondere, oggi, una grande pioggia di carismi per rendere feconda, bella e meravigliosa la Chiesa, capace d’imporsi all’attenzione e allo stupore del mondo profano, del mondo laicizzante”. La grazia del Rinnovamento cattolico è parte di un movimento di risveglio carismatico suscitato dallo Spirito ancora più grande, per così dire “ trasversale”, che sta attraversando le tre grandi tradizioni – cattolica, protestante ed ortodossa – e coinvolgendo circa 450 milioni di cristiani che si sforzano di testimoniare una vita nuova nello Spirito a partire dall’esperienza dell’effusione dello Spirito Santo o battesimo nello Spirito.
La scelta di denominare l’esperienza italiana “ Rinnovamento nello Spirito Santo” è tratto dalle lettera di San Paolo a Tito (cf 3,5) nella quale l’apostolo afferma che siamo salvati mediante un lavacro di rigenerazione e di rinnovamento nello Spirito Santo.
L’esperienza carismatica che contraddistingue il Rinnovamento non ha un fondatore, come tante altre realtà ecclesiali, né un carisma particolare da segnalare alla Chiesa e al mondo, ma vuole contribuire a ridestare la struttura fisiologica dell’esistenza cristiana, che è, per sua natura, un’esistenza “ nello Spirito”. Il RNS è un strumento ecclesiale per una nuova comunicazione spirituale della fede, ma non rappresenta in se stesso una nuova spiritualità. Non si può neanche indicare una finalità precisa del RNS, ma solo segnalare il suo dinamismo interno, orientato al rinnovamento di tutta la Chiesa, in tutte le sue manifestazioni vitali e in tutte le sue attività. Afferma Giovanni Paolo II: “ Tutta l’opera di rinnovamento della Chiesa che il Concilio Ecumenico Vaticano II ha così provvidenzialmente iniziato non può realizzarsi se non nello Spirito Santo, cioè con l’aiuto della sua potenza”. Il Papa evidenzia, quindi, che non è sufficiente un rinnovamento a livello di documenti e di strutture ecclesiastiche se non viene toccato il cuore dell’uomo, per opera dello Spirito Santo. Il Rinnovamento è aperto a tutti, a ogni categoria ecclesiale e sociale, senza distinzioni di età e di sesso, perché tutti possano fare la meravigliosa esperienza della vita nello Spirito che, secondo la promessa di Gesù, viene concesso senza misura ( Gv 3,34) a ogni uomo.
Il RNS è caratterizzato dal “ costituirsi di gruppi cristiani che pregano insieme e chiedono nella preghiera, per ognuno dei propri membri, una nuova effusione dello Spirito Santo, in virtù della quale si aggiunga alla grazia della iniziazione cristiana, una nuova presa di coscienza della Signoria di Gesù, una nuova disponibilità a usare, a servizio dei fratelli e della Chiesa, tutti i talenti e i carismi dei quali Dio ha stabilito di dotarli”.
Come accade nella Parrocchia del Buon Pastore, da ormai 11 anni ( ci si trova ogni mercoledì sera alle 20,30), dove un gruppo di sorelle e fratelli si ritrovano a vivere questa esperienza del cammino di vita nuova nello Spirito per una “ rinascita” spirituale, la stessa che Gesù proponeva a Nicodemo per essere condotti a un incontro personale con Lui e per quel desiderio insaziabile che ognuno ha di sete di preghiera, di parola di Dio, dei doni dello Spirito Santo, sete dei Sacramenti, sete di santità: “ Se conoscessi il dono di Dio … Chi beve dell’acqua che io gli darò, non avrà mai più sete, anzi, l’acqua che io gli darò diventerà in lui sorgente d’acqua viva zampillante”. ( Gv 4, 10.14). Questo è quanto sta’ accadendo nel RNS italiano e, anche nel nostro gruppo di preghiera, a gloria di Dio. “Vieni e Vedi” ( Per il Pastorale del gruppo, Mischi Annalisa)


I responsabili di "Rinnovamento dello Spirito" nella nostra parrocchia sono:

Mischi Annalisa Via Palazzina, 115 339/6905305 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Scardellini Franca Via I Maggio, 59 335/5928213 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.